Per notizie
e aggiornamenti
sulle attività
dell'associazione
è online il nuovo
blog degli Amici
della Scala.
2016


Mercoledì 21 settembre 2016

Agli Amici della Scala - presentazione

dell’Annuario Studi verdiani 25

edito dall’Istituto nazionale di Studi verdiani


Sono intervenuti:

Sandro Cappelletto, direttore dell’Annuario Studi verdiani

Andrea Estero, direttore Classic Voice

Angelo Foletto, critico musicale



  







L’archivio dei Berliner Philharmoniker custodisce la partitura dell’ Otello di Verdi con le annotazioni autografe di Claudio Abbado, che ha diretto quel capolavoro soltanto con quell’orchestra.


L’originale studio di Andrea Estero, commissionato da Studi Verdiani, entra nei segreti del processo interpretativo di Abbado, ne svela aspetti finora sconosciuti o trascurati, aprendo prospettive inedite sul rapporto tra fedeltà e libertà esecutiva.


L’incontro del 21 settembre, condotto da Angelo Foletto, sarà l’occasione per ascoltare alcuni momenti di Otello nella direzione di Abbado con i Berliner, confrontandoli con altre leggendarie registrazioni dell’opera: Karajan, Kleiber, Toscanini.


Sandro Cappelletto ha illustrato i contenuti di Studi verdiani 25.  


L’Istituto nazionale di studi verdiani

 

L’Istituto, con sede a Parma, si dedica allo studio e alla valorizzazione della figura e dell’opera di Giuseppe Verdi. Negli anni ha raccolto un’ampia serie di strumenti di ricerca e di analisi: la biblioteca specializzata; l’archivio visivo (scenografie, bozzetti, figurini); l’archivio dell’epistolario verdiano, composto dalle riproduzioni di oltre ventottomila lettere. Nelle proprie collane ospita saggi e studi sull’opera del Maestro ed in particolare cura l’edizione critica dei carteggi. Nel 2015 ha ricevuto dal MIBACT l’incarico di curare l’Edizione nazionale dei carteggi e documenti verdiani.

Maggiori informazioni sul sito: www.studiverdiani.it
CATEGORIA \ 2016